Autostrade per l’Italia sbarca su YouTube

Autostrade per l’Italia sbarca su Youtube per raccontare il mondo di Autostrade e il Gruppo Atlantia, con un canale diviso in 4 aree tematiche: corporate, infrastrutture, servizi, cultura e ruolo sociale.

Nella sezione corporate, come spiega il comunicato stampa, è presente tutto il mondo istituzionale di Autostrade per l’Italia e del Gruppo Atlantia, con una attenzione particolare per gli investimenti in Italia e all’estero; con i video presenti nella sezione infrastrutture è possibile rivivere alcune tappe della costruzione dell’autostrada del Sole e conoscere i dettagli della Variante di Valico.

In servizi spazio alle iniziative dedicate ai clienti di Autostrade per l’Italia: dalla nuova App My Way, con tutte le indicazioni sulla sicurezza e il traffico real time sulle autostrade e le grandi città, a Telepass Pyng, che permette di pagare le strisce blu nelle principali città italiane. Lo spazio cultura e ruolo sociale racconta invece le evoluzioni dell’azienda, che oggi con il progetto ‘Sei in un Paese meraviglioso’ utilizza le aree di servizio e i suoi strumenti di comunicazione per valorizzare le bellezze nascoste d’Italia, a cominciare dalla collaborazione con Sky Arte.

In occasione del Giubileo della Misericordia, realizzato anche un video con otto itinerari mistici tra Lazio, Toscana e Abruzzo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Aperol with Heroes-Together We Can, il festival di musica dal vivo e in streaming dall’Arena di Verona:12 artisti per la diversità

Aperol with Heroes-Together We Can, il festival di musica dal vivo e in streaming dall’Arena di Verona:12 artisti per la diversità

Radio Italia è radio ufficiale di “Il Festival dello Sport-L’attimo vincente”. A Trento il 7-10 ottobre 2021

Radio Italia è radio ufficiale di “Il Festival dello Sport-L’attimo vincente”. A Trento il 7-10 ottobre 2021

Dal web alla carta, ‘The Post Internazionale’ arriva anche in edicola

Dal web alla carta, ‘The Post Internazionale’ arriva anche in edicola