Facebook sale a bordo di Uber. In Usa il servizio taxi alternativo si prenota su Messenger con la chat o con l’opzione ‘trasporti’

Per prenotare una corsa in auto? Negli Usa basterà chattare con Uber. Facebook ha introdotto infatti la possibilità di usare Messenger per contattare il servizio alternativo ai taxi, avviando una conversazione con Uber o attraverso la nuova opzione ‘trasporti’. Così facendo, l’utente non dovrà lasciare la chat, dove magari sta organizzando un’uscita con gli amici. La possibilità, spiega Facebook, sarà introdotta anche in altri Pesi ed allargata ad altri partner, tra i quali, scrive Ansa riprendeno il Wall Street Journal, ci sarebbe anche Lyft, primo rivale di Uber in Usa.

Su Messenger, che conta 700 milioni di utenti mensili, ultimamente Facebook sta spingendo con diverse novità, alcune meno significative, ma in grado di far crescere l’apprezzamento degli utenti. Come la possibilità di assegnare un colore ai propri messaggi, finora sono stati racchiusi in nuvolette azzurre.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

L’opzione ‘trasporti’ porta il servizio ad assomigliare sempre di più alle chat asiatiche, come WeChat, una piattaforma su cui fare tutto, dal prenotare un’auto a comprare merci a scambiarsi denaro. Su questa scia, la compagnia di Zuckerberg negli ultimi mesi ha introdotto la possibilità di inviare denaro tra utenti, contattare un’azienda o seguire le fasi di una spedizione. Quanto a Facebook, oltre al tasto ‘compra’ accanto alle inserzioni pubblicitarie, è in fase di test una sezione ‘Shopping’ che raggruppa in un unico posto tutti gli annunci.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020