Accesso a Internet, l’Italia è ancora in ritardo rispetto agli altri paesi

(AGI)  – L’Italia sconta un ritardo “ancora elevato” e sempre meno “comprensibile” nell’accesso a Internet rispetto agli altri paesi e il problema non è solo infrastrutturale, ma di “educazione digitale”. Lo ha sottolineato il presidente dell’Istat Giorgio Alleva, in occasione di un convegno sul digital divide.
“Continuiamo a registrare sia per gli individui che per le imprese un miglioramento (nell’accesso a Internet, ndr) – ha spiegato Alleva – ma scontiamo un ritardo ancora elevato e persistente nei confronti di altri paesi”.

Giorgio Alleva, presidente Istat (foto Arezzoweb.it)

Giorgio Alleva, presidente Istat (foto Arezzoweb.it)

Il presidente dell’Istat ha evidenziato che siamo ancora lontani dalla media Ue e “l’aspetto della connessione infrastrutturale non è un elemento decisivo. Scontiamo un ritardo che è sempre meno comprensibile. Il tema di fondo – ha concluso – è l’educazione, quindi la competenza digitale”. (AGI, 21 dicembre 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

UE, Von der Leyen: il potere dei big digitali va limitato democraticamente; libertà d’espressione regolata dalla legge non da manager

UE, Von der Leyen: il potere dei big digitali va limitato democraticamente; libertà d’espressione regolata dalla legge non da manager