Gli studenti del college già utilizzano più Snapchat che Whatsapp per comunicare. Mentre Instagram supererà nel 2016 Facebook come app preferita (INFOGRAFICA)

È Facebook l’app preferita tra gli studenti al college, ma Instagram l’ha quasi raggiunta per popolarità. Seguono Snapchat, l’app preferita per chattare, e Twitter. Lo rivela un sondaggio di WayUp’s, che ha chiesto a studenti del college sparsi per tutti gli Stati Uniti d’America quali siano le loro 10 app preferite.

Ciò che emerge dal sondaggio, condotto tra gennaio e dicembre 2015, è che Facebook è ancora l’app preferita dai giovani studenti del college statunitensi, ma Instagram l’ha quasi raggiunta in popolarità. Facebook, tuttavia, ha perso il 4% in popolarità e Instagram è staccata solo di 2 punti percentuali, e nel 2016, secondo WayUp’s avverrà il sorpasso. Sul podio dei gradimenti sale Snapchat e seguono, nell’ordine, Twitter, Spotify, Youtube, Netflix, Tumblr, GroupMe e Pinterest:

Per quanto riguarda le app per comunicare via chat o simili, spopola Snapchat, seguita nell’ordine da GroupMe, Gmail, Whatsapp e Messenger di Facebook:

Tra le app del settore food, invece, quelle più utilizzate sono le app di Starbucks, Grubhub, Yelp e Domino’s Pizza. Quinta Chipotle e settima Pinterest:

Infine, per quanto riguarda i giochi, salgono sul podio delle app Candy Crush, Temple Run e Angry Birds:

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con  il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer