Pubblicità sulla stampa (Osservatorio stampa Fcp, marzo 2016)

l fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale registra un calo del -4,4%. Lo dicono i dati dell’Osservatorio Stampa Fcp relativi al mese di marzo – gennaio-marzo 2016 – raffrontati con il corrispettivo 2015 (XLS). In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano un andamento negativo a fatturato -4,6% e positivo a spazio +0,8%.



Quotidiani
Le singole tipologie segnano rispettivamente:
La tipologia Commerciale nazionale ha evidenziato -1,6% a fatturato e +11,7% a spazio.
La pubblicità Commerciale locale -3,3% a fatturato e -0,9% a spazio.
La tipologia Di Servizio ha segnato -7,4% a fatturato e +5,3% a spazio.
La tipologia Rubricata ha segnato -14,0% a fatturato e -19,0% a spazio.

I periodici segnano un calo a fatturato del -3,9% e un aumento a spazio del +4,0%.
I Settimanali registrano un andamento negativo a fatturato del -1,8% e positivo a spazio +10,4%.
I Mensili hanno percentuali negative sia a fatturato -4,3% che a spazio +0,6%.
Le Altre Periodicità registrano -20,3% a fatturato e -19,9% a spazio.

 

– Leggi o scarica i dati dell’ Osservatorio Stampa Fcp relativi al mese di marzo – gennaio-marzo 2016 – raffrontati con il corrispettivo 2015 (XLS)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 AUDIWEB WEEK 14-20 settembre. I femminili tra i brand che crescono di più; Leggo e Il Giornale tra i quotidiani

TOP 100 AUDIWEB WEEK 14-20 settembre. I femminili tra i brand che crescono di più; Leggo e Il Giornale tra i quotidiani

Sadoun ai dipendenti Publicis: “Torneremo in ufficio. Dallo smart working, abbiamo imparato tutto quello che c’era da imparare…”

Sadoun ai dipendenti Publicis: “Torneremo in ufficio. Dallo smart working, abbiamo imparato tutto quello che c’era da imparare…”

Comunicazione d’impresa strategica in tempi Coronavirus. Incletolli (Ascai): è vaccino “umano” contro epidemia

Comunicazione d’impresa strategica in tempi Coronavirus. Incletolli (Ascai): è vaccino “umano” contro epidemia