Le autorità stanno facendo bene, dice il presidente di Intesa Sanpaolo, Gros-Pietro, sull’esposto di Della Valle alla Consob. L’offerta di Cairo? Ha smosso una situazione stagnante, rivitalizzandola

“È una decisione che spetta agli azionisti, vedremo. Il professor Bazoli è un grande sostenitore dell’autonomia e dell’indipendenza del più grande giornale italiano. Penso che possa contribuire a farlo”. Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, si è espresso così in merito all’ipotesi che il presidente emerito della banca Giovanni Bazoli possa assumere la presidenza di Rcs.

Gros-Pietro, a margine della presentazione del Rapporto Einaudi sul risparmio, si è anche espresso in merito all’esposto di Diego Della Valle sull’Opas di Urbano Cairo. “Mi sembra che sia stata chiesta chiarezza e questo è importante per il mercato. Ci sono autorità che hanno il compito di occuparsi del rispetto delle regole e lo stanno facendo bene”.

Gian Maria Gros-Pietro (foto Olycom)

In merito alla conclusione della sfida per il controllo del gruppo, Gros Pietro, ha spiegato che si tratta di “una soluzione decisa dal mercato”. “La proposta di Cairo ha avuto l’effetto di smuovere una situazione da troppi anni stagnante e di rivitalizzare la quotazione in modo soddisfacente”. “Alla fine”, ha concluso, “avrà l’effetto di mettere la società editoriale nelle mani di un esperto del settore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente