Sei società, tra cui Enel e Tim, per il primo bando per la costruzione delle infrastrutture della banda ultralarga in aree bianche

Si è conclusa la fase di pre-qualifica del bando di gara per la concessione di costruzione e gestione di infrastrutture passive a banda ultra larga nelle aree bianche (così dette aree a fallimento di mercato). Ieri infatti si è riunita la Commissione giudicatrice di Infratel Italia per l’apertura delle buste relative ai lotti di gara per i territori interessati nelle Regioni: Abruzzo e Molise, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Lo comunica la società indicando che sono sei le società partecipanti al bando.

Alla fase di pre-qualifica hanno partecipato le seguenti società mandatarie: Enel open fiber; Estra Spa; E-Via Spa; Fastweb; Metroweb Sviluppo; Tim Agenda digitale. Le società partecipanti hanno manifestato il loro interesse per tutti e 5 i lotti previsti dal Bando ad eccezione della società Estra Spa, che ha manifestato interesse solamente per 3 dei 5 lotti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo

Le Monde, trattative in esclusiva tra Pigasse e Kretinsky per rilevare la quota di Prisa. I due vicini a diventare primi azionisti del quotidiano

Le Monde, trattative in esclusiva tra Pigasse e Kretinsky per rilevare la quota di Prisa. I due vicini a diventare primi azionisti del quotidiano