Cairo entra nel Cda di Rcs. Verso l’uscita il presidente Costa, l’ad Cioli e Braggiotti. Pompignoli e Petruccioli probabili nuovi consiglieri

“Vado ad accettare la nomina a consigliere” di Rcs. Ad affermarlo Urbano Cairo al suo arrivo nella sede del gruppo editoriale. “Finito il Cda vi dirò di altri ingressi – ha proseguito  – vi confermo che io entro, sto andando per questo”.

Il Cda di Rcs è comunque ancora in corso, ma quella che si sta facendo strada è l’ipotesi condivisa di un’uscita del presidente Maurizio Costa, dell’ad Laura Cioli e del consigliere Gerardo Braggiotti.

Urbano Cairo

Urbano Cairo

Per il board oltre a Urbano Cairo, al quale verrebbero attribuite tutte le deleghe, si parla dell’ingresso del suo uomo della finanza, Marco Pompignoli, e di Stefania Petruccioli, come quota rosa, che compariva nella lista dell’editore de La7 per l’attuale Cda di via Rizzoli.

Insieme a Stefano Simontacchi, che già siede nel Cda, il fronte Cairo avrebbe così quattro esponenti nel Cda. Altri tre, già presenti, saranno espressione della vecchia maggioranza (Teresa Cremisi, Tom Mockridge e Mario Notari), mentre rimarranno due gli amministratori in rappresentanza dei fondi (Dario Frigerio e Paolo Colonna).

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

La sostenibilità ecoambientale punta ad una società più giusta. Cingolani illustra le linee di sviluppo del suo ministero

La sostenibilità ecoambientale punta ad una società più giusta. Cingolani illustra le linee di sviluppo del suo ministero

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto