Wpp, la maggior società pubblicitaria al mondo, chiude il primo semestre con un calo dell’utile netto del 56,6% nonostante l’aumento dei ricavi

-Wpp, la maggior società pubblicitaria al mondo in termini di ricavi, ha chiuso il primo semestre al 30 giugno con un calo dell’utile netto del 56,6% a/a a 245,8 milioni di sterline (324 milioni di dollari Usa) nonostante l’aumento dei ricavi.

Lo scrive Mf-Dj secondo cui la società britannica, titolare di agenzie come Grey e Ogilvy & Mather, ha comunque confermato i target finanziari del 2016 che prevedono una crescita dei ricavi a perimetro costante di oltre il 3%. Wpp prevede comunque un secondo semestre debole, a causa in parte del confronto con il forte andamento del pari periodo dell’anno scorso.

Martin Sorrell (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> 23 aprile </strong>  Vince il GF, giù L’Aquila, battuta da The Voice. Di Maio da Floris non stronca Berlinguer

23 aprile Vince il GF, giù L’Aquila, battuta da The Voice. Di Maio da Floris non stronca Berlinguer

Snapchat: trimestre sopra le attese, con utenti e ricavi in crescita. Il ceo Spiegel: in Usa raggiunto il 90% dei giovani 13-24 anni

Snapchat: trimestre sopra le attese, con utenti e ricavi in crescita. Il ceo Spiegel: in Usa raggiunto il 90% dei giovani 13-24 anni

Francesca Snidersich nominata direttore di Hearst Create. Il dg Cancelliere: divisione strategica per il gruppo

Francesca Snidersich nominata direttore di Hearst Create. Il dg Cancelliere: divisione strategica per il gruppo