Arianna Huffington lascia l’Huffington Post per occuparsi della startup su salute e benessere Thrive Global

“Pensavo che l’Huffington Post sarebbe stato il mio ultimo atto. Invece ho deciso di dimettermi dalla carica di direttrice per dedicarmi alla mia nuova impresa, Thrive Global”: così Arianna Huffington ha annunciato via Twitter che si dimetterà dalla guida della testata online da lei fondata per concentrarsi sulla sua nuova società, Thrive Global, dedicata a salute e benessere.

 

Con Thrive Global, letteralmente ‘Crescere sani globalmente’, l’intenzione di Huffington è di aiutare le aziende a occuparsi della condizione fisica e mentale dei loro dipendenti per raggiungere in modo più efficace il successo. “La missione di Thrive Global – scrive Huffington in un altro tweet – è di cambiare il modo in cui lavoriamo e viviamo mettendo fine all’illusione collettiva che l’esaurimento sia il prezzo necessario per il successo”.

Arianna Huffinton ha fondato l’Huffington Post nel 2005, come alternativa, negli Stati Uniti, a Drudge Report. Il giornale, raggiunto il successo, è stato acquistato da Aol nel 2011 per 315 milioni di dollari ed è ora diffuso, con edizioni nazionali, in vari Paesi del mondo, tra cui l’Italia.  (askanews)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post. A marzo la leadership della Juve flette, il Milan domina i paid post

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post. A marzo la leadership della Juve flette, il Milan domina i paid post

I social generano una comunicazione più favorevole ai vaccini rispetto ai media tradizionali. Attenzione monopolizzata da AstraZeneca

I social generano una comunicazione più favorevole ai vaccini rispetto ai media tradizionali. Attenzione monopolizzata da AstraZeneca

Dazn in black out ieri durante un paio di partite. Mentana: danno reputazione enorme. Le scuse: problema tecnico di partner esterno

Dazn in black out ieri durante un paio di partite. Mentana: danno reputazione enorme. Le scuse: problema tecnico di partner esterno