Nel Cda di Rcs vogliono entrano Della Valle, Tronchetti Provera e Cimbri. Gli ‘sconfitti’ Mediobanca, Unipol, Pirelli e Imh presentano la lista per il rinnovo previsto il 26 settembre. Nel cda 9 membri, 6 della maggioranza

Diego Della Valle, Mediobanca, Unipol, Pirelli e Imh hanno presentato una lista di candidati al consiglio di amministrazione di Rcs. La nomina è all’ordine del giorno dell’assemblea degli azionisti del 26 settembre. I primi tre nomi indicati sono quelli di Diego Della Valle, Marco Tronchetti Provera e Carlo Cimbri. Nella lista figurano anche Veronica Gava, Augusto Santoro, Bruno Guida, Valeria Leone, Nella Ciuccarelli e Roberto Burini.

Nella foto: Diego Della Valle, Carlo Cimbri e Marco Tronchetti Provera

In una nota si fa infine presente che per la presentazione della lista di candidati gli azionisti di Rcs hanno sottoscritto un accordo parasociale che verrà reso pubblico nei modi e nei termini previsti dalla vigente normativa.

Per quanto riguarda la lista di Cairo Communication, si apre con il nome di Urbano Cairo, che verrà proposto “di nominare” alla presidenza di Rcs. La lista contiene anche i nomi di Gaetano Micciché, a cui dovrebbe andare la vicepresidenza, Marco Pompignoli, Stefano Simontacchi e tre donne: Stefania Petruccioli, Maria Capparelli e Alessandra Dalmonte.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Repubblica rivoluziona il lavoro in redazione. Dal 10 maggio spostato la mattina l’asse del giornale. Stop a “pigri automatismi”

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Superlega. Accordo tra Uefa e 9 club per il reintegro. Juve, Real Madrid e Barça deferiti. Ceferin: club hanno riconosciuto loro colpa

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm