L’Irlanda farà appello contro la decisione Ue di richiedere alla Apple 13 miliardi di tasse non versate

Il governo irlandese ha deciso in linea di principio di fare appello contro la decisione della Ue di richiedere alla Apple 13 miliardi di tasse non versate a Dublino dopo la riunione di oggi. Lo scrive il Financial Times online, spiegando che la mossa è stata sostenuta soprattutto dai ministri con più peso all’interno dell’esecutivo del premier Enda Kenny. La prossima settimana il parlamento si riunirà per discutere il caso Apple.

 

Michael Noonan, ministro delle finanze irlandese (foto Olycom)

Già nelle ore immediatamente successive alla sentenza Ue il ministro delle Finanze di Dublino, Michael Noonan, si era espresso a favore del ricorso, nonostante i dubbi espressi da alcuni membri dell’esecutivo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto

Levi rieletto presidente Aie: La lettura è un’emergenza nazionale. Bene le vendite online ma il mercato sia equo e aperto