Ridotte le pagine di cronaca e sport nell’edizione del lunedì. I Cdr delle testate del gruppo Poligrafici in stato agitazione: impoveriscono i nostri contenuti

“I giornalisti del gruppo Poligrafici Editoriale da oggi sono in stato di agitazione nei confronti di una direzione e un’azienda che continuano a impoverire i nostri giornali”. Lo scrivono i Comitati di redazione delle testate del gruppo Poligrafici, in una lettera di protesta indirizzata ai lettori di Quotidiano Nazionale, Quotidiano.net, il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno.

“Da anni siamo alle prese con stati di crisi che hanno portato al prepensionamento decine e decine di colleghi, organici ridotti ai minimi termini e tagli agli stipendi. Ciò nonostante ci impegniamo quotidianamente a offrirvi un’informazione puntuale, completa, all’altezza della tradizione delle nostre testate e del prezzo che ogni giorno vi viene richiesto in edicola”, scrivono i Cdr.

“Ancora una volta però, l’azienda intende sopperire a scelte strategiche sbagliate, facendo pagare il conto a voi lettori e a noi giornalisti, decidendo di impoverire l’offerta informativa delle edizioni del lunedì, riducendo le pagine sia di cronaca sia di sport, accorpando fascicoli locali e diminuendo drasticamente il corpo redazionale”.

“Siamo consapevoli del prolungarsi del difficile periodo in cui versa il settore editoriale, ma siamo anche certi che solo con un’informazione completa e di qualità si possa uscire da questa crisi”, ribadiscono i giornalisti, tacciando i dirigenti di “non averlo compreso” e di considerare come unica soluzione “tagli indiscriminati e senza logica”.

“Le redazioni di Quotidiano Nazionale, Quotidiano.net, il Resto del Carlino, La Nazione e il Giorno continueranno a difendere il patrimonio informativo di queste testate e i diritti dei giornalisti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider