Frisoli (Easyjet): la nuova campagna ‘Why Not?’ tra digital outdoor e canali ad alto impatto come la tv

Come spiega Noemi Frisoli, marketing manager Easyjet per l’Italia, è partita la nuova campagna Easyjet con il claim ‘Why not’, proseguendo sulla scia della precedente ‘Generation Easyjet’. Si va dai tradizionali “canali ad alto impatto, come la tv, che sono prioritari” per parlare a quante più persone possibile o “le maxiaffissioni cittadine”, compreso il “digital outdoor”, grazie al quale le immagini “prendono vita” animandosi, fino a “web e social, che per noi sono molto importanti”. Easyjet, infatti, oltre ad un “database da pià di “3 milioni di persone”, ha un “sito web da 60 milioni di visite l’anno e un’app scaricata da 2 milioni” di italiani. L’app serve a “prenotare e scaricare la carta d’imbarco su smartphone e da oggi anche su smartwatch”. Alcuni aereoporti già consentono “notifiche push”. Poi ci sono i “social, con Facebook e Instagram, e la novità: Instagram”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

“Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter “Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter

“Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter

I nuovi spot TIM con i campioni del calcio I nuovi spot TIM con i campioni del calcio

I nuovi spot TIM con i campioni del calcio

Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento

Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento