Lo sport ancora protagonista delle pubblicità più viste su YouTube nel mese di agosto. Ecco la top 5 (VIDEO)

Resta ancora lo sport il tema centrale degli spot più visti nel mese di agosto su Youtube. Prima in classifica è Nike: Unlimited You, una campagna in cui la voce fuori campo perde il controllo degli sportivi a cui ha sempre detto di andare oltre i propri limiti. Secondo posto per UBI Banca con Scusi, lei sa applaudire? QUBI è solo per chi ama la musica, in cui un colloquio conoscitivo per l’apertura di un conto online si trasforma in un invito a partecipare a concerti live grazie alla promozione dell’offerta.

In terza posizione MW Games – Acquista e preparati a vincere con MediaWorld, una corsa a ostacoli con campioni del parkour all’interno di un centro Media World, per il lancio dei MW Games, un concorso a 5 discipline “per afferrare tutta la tecnologia che vuoi”.

La quarta piazza vede ancora uno spot targato Nike, con Unlimited Future, in cui l’attore Bobby Cannavale esorta un gruppo di neonati nelle culle a prendere in mano il proprio destino, perché “anche i campioni sono nati bambini”.

A chiudere la classifica P&G Grazie di cuore, Mamma – Strong | Giochi Olimpici Rio 2016, una celebrazione delle madri dei campioni sportivi di oggi, che hanno avuto nell’infanzia e nei momenti difficili il loro sostegno e incoraggiamento.
Nike: Unlimited You (Agenzia creativa/media: Wieden + Kennedy)

Scusi, lei sa applaudire? QUBI è solo per chi ama la musica

MW Games – Acquista e preparati a vincere con MediaWorl

Unlimited Future di Nike (Agenzia creativa/media: Wieden + Kennedy)

P&G Grazie di cuore, Mamma – Strong | Giochi Olimpici Rio 2016 (Agenzia creativa: Wieden + Kennedy)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio