Non siamo dipendenti da Mediaset per costruire un operatore latino, dice l’ad di Vivendi de Puyfontaine: abbiamo altre opzioni. Telecom Italia? La quota del 24,8% è soddisfacente

Vivendi “non è dipendente da Mediaset per costruire un operatore latino perchè il gruppo ha altre opzioni, un piano che metterà in atto”. A dirlo l’ad della media company francese, Arnaud de Puyfontaine durante la Goldman Sachs conference del 20 settembre. Parlando del contenzioso con il Gruppo di Cologno il manager ha spiegato: ”c’è un piccolo disaccordo con Mediaset, ma ‘mai dire mai'”. De Puyfontaine, secondo quanto riporta Ansa, ha poi ribadito che non c’è però nessuna intenzione di scalare Telecom, la quota del 24,8% è soddisfacente. Potrebbe avere invece un senso, anche se non ci stanno lavorando, un’integrazione con Havas.

Arnaud de Puyfontaine, ad di Vivendi (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato