Martedì prossimo Cda di Mediaset. Era fissato da tempo per discutere della cessione di Premium dopo il dietrofront di Vivendi

Avrà luogo martedi prossimo, 27 settembre, il cda di mediaset: un board che era “fissato da tempo” e non convocato, riferiscono all’Adnkronos fonti vicine al dossier, per discutere di qualche proposta di mediazione messa a punto ad hoc da Vivendi dopo il dietrofront sull’acquisto di Premium comunicato lo scorso 26 luglio.

A sinistra Vincent Bollorè, a destra Pier Silvio Berlusconi

Nel contratto siglato lo scorso aprile, ricorda l’Adnkronos, era prevista come deadline la data del 30 settembre, anche se si tratta di una “data indicativa”. Un termine indicato dalle due società “salvo impedimenti”, con riferimento a possibili obiezioni al closing da parte dell’Antitrust.

Dopo la citazione in Tribunale di Vivendi sia da parte di Mediaset che dell’azionista Fininvest, la data della prima udienza è stata fissata a marzo 2017.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gubitosi (Tim): lo spostamento del calcio dal satellite alla fibra velocizzerà il passaggio del clienti sulla Rete

Gubitosi (Tim): lo spostamento del calcio dal satellite alla fibra velocizzerà il passaggio del clienti sulla Rete

Radio2 Social Club è il programma più crossmediale della Rai, che lancia di un analogo format notturno dai Lunatici

Radio2 Social Club è il programma più crossmediale della Rai, che lancia di un analogo format notturno dai Lunatici

Crisi Inpgi. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti chiede l’intervento del governo: indispensabile ampliare la base contributiva

Crisi Inpgi. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti chiede l’intervento del governo: indispensabile ampliare la base contributiva