Siamo nella Fondazione per il Libro perchè il nostro obiettivo è la promozione della lettura, dice Gros-Pietro. Dispiaciuti per il clima di concorrenza tra Milano e Torino

“Noi siamo entrati nella Fondazione per il Libro perché ne condividevamo gli obiettivi di promozione della lettura e del libro e così continueremo a fare”. Il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, assicura così il sostegno dell’istituto di credito al Salone del Libro di Torino dopo lo strappo con gli editori che organizzeranno una nuova manifestazione dedicata al libro a Milano.

“Mi spiace che tra Torino e Milano sia sia venuto a creare questo clima di concorrenza”, ha aggiunto Gros-Pietro a margine dell’inaugurazione a Torino della nuova sede dell’Agenzia per il Lavoro Synergie Italia il 29 settembre. “Avere interessi diversi non vuol dire essere confliggenti”, ha spiegato. “Io credo invece valga la pena e si possa trovare sinergie”.

Gian Maria Gros-Pietro (foto Olycom)

Ai nuovi vertici del Salone del Libro di Torino, riporta Ansa, Gros-Pietro non dà consigli: “non spetta a noi presentare progetti. Non ci arrogheremmo questo diritto”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Apple punta sui podcast. Secondo Bloomberg trattative in corso con media e società di comunicazione

Apple punta sui podcast. Secondo Bloomberg trattative in corso con media e società di comunicazione

<strong> 18 luglio </strong> Don Matteo batte Pieraccioni, Giordano stacca Telese e l’odiato Parenzo

18 luglio Don Matteo batte Pieraccioni, Giordano stacca Telese e l’odiato Parenzo

Il Fatto quotidiano debutta sull’Euronext Growth di Parigi

Il Fatto quotidiano debutta sull’Euronext Growth di Parigi