Il ‘Times’ di Londra abbandona l’app settimanale a pagamento rivolta a lettori internazionali. Nick Petrie: continueremo a pubblicare edizioni ovunque nel mondo

Il ‘Times’ di Londra chiude l’app a pagamento per abbonamenti settimanali. Lanciata lo scorso gennaio e disponibile in 46 paesi nel mondo, l’app era stata voluta per provare a raggiungere lettori internazionali.

Nick Petrie, deputy head of digital del Times Sunday Times (Foto: Twitter)

Il 31 ottobre, scrive Nieman Lab, sarà l’ultimo giorno in cui si potrà accedere ai contenuti dell’app, che fino ad ora veniva aggiornata ogni giovedì della settimana.

Il ‘Times’ inoltre ha già stoppato la possibilità di sottoscrivere nuovi abbonamenti; perché, secondo Nienan Lab, l’app non ha incontrato l’apprezzamento dei lettori.

Il ‘Times’, tuttavia, spiega a Nieman Lab Nick Petrie, deputy head of digital, non abbandona l’idea di “pubblicare edizioni ovunque nel mondo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ll Corriere della Sera da oggi ha caratteri più grandi e leggibili

ll Corriere della Sera da oggi ha caratteri più grandi e leggibili

Giornalisti, Durigon convoca un tavolo su occupazione e previdenza. Intanto Fnsi avvia i ‘Contro-Stati generali dell’editoria’

Giornalisti, Durigon convoca un tavolo su occupazione e previdenza. Intanto Fnsi avvia i ‘Contro-Stati generali dell’editoria’

Classifica Audiweb dell’informazione online a maggio. Repubblica sempre in testa; Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport guadagnano terreno

Classifica Audiweb dell’informazione online a maggio. Repubblica sempre in testa; Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport guadagnano terreno