A K.media la raccolta pubblicitaria sul mercato italiano di ‘The Economist’ e del supplemento bimestrale ‘1843’

Dal 3 ottobre, K.media si occupa della raccolta pubblicitaria (stampa e digitale) nel mercato italiano per ‘The Economist’. Fondato nel 1843, il magazine rimane uno dei più autorevoli settimanali anglosassoni con una vasta diffusione distribuita tra Worldwide (1.459.929 copie), UK (236.342 copie) e USA (837.137 copie). L’83% dei lettori è composto da uomini che ricoprono posizioni di rilievo: il 72% è costituito da dirigenti con un elevato potere di acquisto e il 66% da opinion leaders.

Tra stampa e digitale, spiega la nota stampa, la testata raggiunge 6.664.530 lettori, dislocati a livello mondiale: USA (3.737.175), UK (755.670), Europa (959.129), Middle East & Africa (164.334), Pacific Asia (869.218) e America Latina (159.004).

Insieme a The Economist, nel portfolio di K.media entra anche ‘1843’, supplemento lifestyle e cultura, diffuso soprattutto tra gli abbonati in UK (242.000 copie) e USA(100.000), a periodicità bimensile.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Torna in edicola ‘Ragazza In’. Alla direzione Alba Cosentino

Torna in edicola ‘Ragazza In’. Alla direzione Alba Cosentino

Icon lancia Wheels, prima brand extension del magazine Mondadori dedicata al mondo dei motori

Icon lancia Wheels, prima brand extension del magazine Mondadori dedicata al mondo dei motori

Nasce Radio Italia Trend: indie, rap, trap e nuove tendenze

Nasce Radio Italia Trend: indie, rap, trap e nuove tendenze