Confindustria non abbandona il suo giornale. Il presidente dei Giovani, Marco Gay: vogliamo risanare il ‘Sole 24 Ore’ e farne una realtà solida e competitiva. Valuteremo aumento di capitale e nuovi soci dopo il piano di rilancio

Confindustria vuole mantenere la proprietà del ‘Sole 24 Ore’. E quanto alla possibilità che entrino nuovi soci “valuteremo, dobbiamo vedere la dimensione dell’aumento di capitale e poi vedremo”. Così il presidente dei Giovani di Confindustria, Marco Gay, a margine del convegno sull’Innovazione promosso a Capri da EY.

“Si sta portando avanti la volontà come imprenditori e come azionisti non solo che il ‘Sole’ venga risanato – ha spiegato Gay – ma che diventi una realtà solida e competitiva”.

Marco Gay, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria (foto: Primaonline.it)

Sull’ipotesi di un aumento di capitale, Gay ha aggiunto che “probabilmente” si farà, “ma aspettiamo di vedere e valutare il piano industriale, poi si potranno prendere tutte le altre decisioni. Quello che posso dire è che c’è la volontà che il giornale continui ad essere di proprietà di Confindustria” .

“Valuteremo”, ha concluso, anche “l’ingresso di nuovi soci”, ma “dobbiamo avere il piano di rilancio e poi vedremo quante e quali risorse” investire. Appuntamento, dunque, al Consiglio generale previsto per metà mese e all’assemblea del ‘Sole’ di fine novembre “per approfondire tutta la situazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Caso Zazzaroni-Mihajlović valutato dall’Ordine dei giornalisti. Se ne occupa il consiglio territoriale dell’Emilia Romagna

Caso Zazzaroni-Mihajlović valutato dall’Ordine dei giornalisti. Se ne occupa il consiglio territoriale dell’Emilia Romagna

<strong> 16 luglio </strong> The Resident batte la replica di Rosy Abate. Mughini solo al 2,8%

16 luglio The Resident batte la replica di Rosy Abate. Mughini solo al 2,8%

Il mondo della tv e della cultura rende omaggio ad Andrea Camilleri

Il mondo della tv e della cultura rende omaggio ad Andrea Camilleri