Luigi Vicinanza alla guida del ‘Tirreno’. L’ex direttore dell’Espresso prende il posto di Roberto Bernabò che aveva assunto ad interim la direzione del quotidiano da luglio

Novità in arrivo alla guida dei quotidiani Finegil. A soli due mesi dalla fine della sue esperienza all’Espresso, da sabato 15 ottobre Luigi Vicinanza sarà il nuovo direttore del ‘Tirreno’. Al quotidiano toscano prenderà il posto di Roberto Bernabò, direttore editoriale delle testate Finegil, che aveva assunto ad interim la direzione del giornale dopo il giro di nomine che lo scorso luglio aveva portato Omar Monestier a lasciarne la guida per andare al ‘Il Messaggero Veneto’.A comunicare la nomina una nota del Gruppo Espresso, dove si ripercorre in sintesi la carriera di ‘Vicinanza, definito “uno dei più apprezzati giornalisti del Gruppo Espresso”, trascorsa tra ‘Repubblica’ e la direzione di giornali locali – come ‘La Città di Salerno’ e’ Il Centro di Pescara’, la nomina a direttore editoriale di tutte le testate locali, e la guida de ‘L’Espresso’.

Luigi Vicinanza (foto Olycom)

Con l’arrivo di Vicinanza, conclude la nota, Bernabò, direttore editoriale delle testate Finegil, dopo la parentesi al ‘Tirreno’, “adesso torna a occuparsi a tempo pieno di tutti i giornali locali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..