Via libera del Senato al ddl sul lavoro autonomo: più tutele nelle transazioni commerciali ed equiparazione dei liberi professionisti alle Pmi nell’accesso ai fondi europei

Condividi

Il disegno di legge n.2233 sul lavoro autonomo passa al Senato con 173 sì e 53 astenuti. Tra le principali novità che interesseranno i lavoratori di cui al titolo III del libro quinto del codice civile ci sono: più tutele nelle transazioni commerciali; la deducibilità delle spese di formazione e agevolazioni per l’accesso alla formazione permanente; servizi dedicati ai lavoratori autonomi; l’equiparazione dei liberi professionisti alle Pmi per quanto riguarda l’accesso ai piani operativi regionali e nazionali a valere sui fondi strutturali europei. A darne notizia il sito dell’Fnsi.