Sconfitta sul campo, la Nazionale di rugby fa il pieno di spettatori e audience tv su DMax

Quintiliano Giampietro – Tutto come da copione. L’onda nera ha travolto gli azzurri per la quattordicesima volta in altrettante gare. Il risultato di 68 a 10 la dice lunga sul divario tecnico tra l’Italia del neo ct O’Shea e la Nuova Zelanda. Ma quando si affrontano i mitici All Blacks l’aspetto meramente sportivo spesso passa in secondo piano e la giornata assume tutti i connotati dell’evento mediatico e non solo. Basta pensare agli oltre 60.000 spettatori che hanno occupato gli spalti dell’Olimpico, affascinati da questi giganti e soprattutto dall’immancabile Haka, tradizionale danza del popolo Maori, eseguita prima di ogni match, questa volta in versione Ka Mate. La consueta festa per gli appassionati della palla ovale è stata impreziosita dunque dalla presenza delle leggende del rugby, che a dispetto della loro fama hanno trascorso una settimana nella Capitale in pieno relax, visitando i principali monumenti e pranzando all’Hard Rock Cafè, tappa fissa per i turisti. Come previsto, il test match contro i bi-campioni del mondo ha fatto registrare numeri strepitosi per la Federugby.

A partire dall’incasso record di 2,2 milioni di euro, relativo ai biglietti venduti. Riscontri strepitosi anche per quanto riguarda i canali social. Su Facebook la copertura dei post ad ora è stata di 1 milione e 100 mila e per la prima volta su questa pagina la F.I.R. ha prodotto in diretta interviste pre e post gara. Rispetto a Twitter #ITAvNZL ha occupato a lungo la leadership nei trend topic di giornata tra gli hashtag più utilizzati in Italia. La media di like per foto su INTAGRAM è stata di circa 1.800 con picco di 3.000 nella serata della gara.

Sorridono anche anche a Dmax, la tv che ha trasmesso la sfida. In daytime Italia-Nuova Zelanda ha segnato il miglior risultato di sempre per i test match sul canale del gruppo Discovery, con 493.00 telespettatori e il 3,7% di share sul pubblico totale (Dmax sesto canale nazionale durante la messa in onda), salito all’8% sul target uomini nella fascia d’età compresa tra i 25 e i 54 anni.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre