Per Cairo Communication nei primi nove mesi ‘a perimetro omogeneo’ ricavi consolidati lordi per 188,7 milioni di euro. A settembre, inclusa Rcs, ricavi a 272,1 milioni di euro

Il Cda della Cairo Communication si è riunito oggi per approvare il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2016. Questi i risultati principali emersi nei primi nove mesi del 2016 che, ovviamente, registrano l’acquisizione del controllo di Rcs MediaGroup. 

Urbano Cairo (foto Primaonline.it)

Urbano Cairo (foto Primaonline.it)

• Considerando l’intero perimetro del Gruppo e quindi anche RCS per il mese di settembre 2016  i ricavi consolidati lordi sono pari a Euro 272,1 milioni (Euro 185,7 milioni nel 2015). Con riferimento alla gestione corrente, il margine operativo lordo (EBITDA), il risultato operativo (EBIT) ed il risultato netto consolidati sono pari a rispettivamente Euro 23,8 milioni, Euro 10,9 milioni ed Euro 6,3 milioni (rispettivamente Euro 10,8 milioni, Euro 4,8 milioni ed Euro 6,6 milioni nel 2015);  includendo anche gli oneri non ricorrenti associati all’offerta, il margine operativo lordo (EBITDA), il risultato operativo (EBIT) ed il risultato netto consolidati sono pari a rispettivamente a Euro 22,1 milioni, Euro 9,2 milioni ed Euro 5 milioni.

• A perimetro omogeneo con il 2015 (editoria periodici Cairo Editore, editoria televisiva La7, concessionarie di pubblicità, operatore di rete e Il Trovatore) i ricavi consolidati lordi sono pari a Euro 188,7 milioni (Euro 185,7 milioni del 2015); o con riferimento alla gestione corrente, il margine operativo lordo (EBITDA), il risultato operativo (EBIT) ed il risultato netto consolidati sono pari a rispettivamente Euro 10,3 milioni, Euro 3 milioni ed Euro 4,3 milioni (rispettivamente Euro 10,8 milioni, Euro 4,8 milioni ed Euro 6,6 milioni nel 2015)

• Il settore editoria periodici Cairo Editore, pur sostenendo nel periodo costi di lancio per complessivi Euro 1,2 milioni, ha continuato a conseguire risultati fortemente positivi realizzando un margine operativo lordo (EBITDA) e un risultato operativo (EBIT) rispettivamente pari ad Euro 11,5 milioni ed Euro 10,7 milioni (Euro 12,5 milioni ed Euro 11,7 milioni nel 2015); sulla base del portafoglio ordini alla data del 14 novembre 2016, si prevede che la raccolta pubblicitaria delle testate Cairo Editore per il trimestre ottobre-dicembre 2016 sia crescita di oltre il 15% rispetto al pari periodo del 2015 (Euro 7,2 milioni)

• Cairo Editore ha proseguito la propria strategia dicrescita con i lanci del quindicinale “Nuovo e Nuovo TV Cucina” (circa 121 mila copie medie negli otto mesi gennaio agosto) nel mese di gennaio e di “Enigmistica Più” (circa 162 mila copie medie nei primi 24 numeri)

• Il settore editoriale televisivo (La7) ha conseguito nel trimestre luglio-settembre un importante incremento degli ascolti (+8%) grazie all’investimento fatto in tale trimestre in costi di
palinsesto per rafforzare la qualità della programmazione estiva, tale andamento positivo è proseguito nel mese di ottobre (+6%).

Leggi o scarica il comunicato della Cairo Communication (pdf)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast