Giovedì 17 novembre la presentazione della seconda edizione della ‘Mappa dell’Intollerenza’, il progetto di Vox per monitorare le manifestazioni di disprezzo contro il diverso che corrono sulla Rete

Due milioni e 700 mila tweet analizzati, 7 mesi di lavoro, 3 università coinvolte. Sono questi i numeri della seconda edizione di ‘La Mappa dell’Intolleranza’, il progetto di Vox-Osservatorio Italiano sui diritti, che insieme alle università di Milano, Bari e Roma ha mappato le manifestazioni d’intolleranza che corrono sulla Rete.

Donne, omosessuali, disabili, immigrati, ebrei e musulmani sono le 6 categorie principalmente investite dal fenomeno che trova ampio spazio e risonanza tra i social, in particolare su Twitter, e le communities della rete. Ecco il video con riassunti alcuni passaggi dell’indagine che sarà presentata durante le giornate di BookCity, giovedì 17 novembre alle 16.30 in un incontro alla Statale di Milano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana

Niente viaggi perché qualcuno ha mangiato un pipistrello. Polemica per lo spot dell’azienda di campeggio australiana

Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno

Vladimir Putin “decapitato” durante il messaggio di Capodanno

Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia

Il nuovo spot Tim celebra i 100 anni di innovazione nelle telecomunicazioni in Italia