Da oggi online la versione francese della rivista americana ‘Forbes’. Nei primi mesi del 2017 in arrivo anche l’edizione cartacea del giornale

‘Forbes’ sbarca in Francia. La rivista americana di business, famosa anche per le sue classifiche dedicate alle personalità più ricche del mondo, lancia la sua 37esima edizione internazionale e arriva nel paese transalpino grazie all’accordo con 360BusinessMedia, editore internazionale attivo oltre che in Francia anche in Gran Bretagna, guidato da Dominique Busso, che ha acquisito la licenza per 5 anni.

Da oggi sul web ci sarà la versione francese del sito mentre l’arrivo del cartaceo è previsto nel 2017, probabilmente a primavera, quando la rivista festeggerà i suoi cento anni.
Forbes.com pubblica più di 400 articoli al giorno e vanta 50 milioni di visitatori di cui 22 sono compresi nella fascia d’età 18-32 anni. Sul sito francese, secondo quanto era stato anticipato nei mesi scorsi, saranno caricati per la maggior parte contenuti e notizie a tema francese e europeo, accanto a contenuti ripresi dalla altre edizioni internazionali.

Dominique Busso

L’obiettivo di Forbes.fr è arrivare a 500.000 visitatori al mese entro la primavera del 2017. Il budget di lancio del sito internet è, scrive oggi Le Figarò, di 2 milioni di euro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola oggi a Milano. Disponibile per tutti subito in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola oggi a Milano. Disponibile per tutti subito in edizione digitale

La Stampa, accordo per ridurre i costi: 1 anno solidarietà al 15%, forfetizzazione straordinari, stabilizzazione contratti, taglio collaborazioni

La Stampa, accordo per ridurre i costi: 1 anno solidarietà al 15%, forfetizzazione straordinari, stabilizzazione contratti, taglio collaborazioni

Anzaldi scrive a ‘Prima’: propone la riforma Rai e attacca Cairo per i giudizi su Renzi

Anzaldi scrive a ‘Prima’: propone la riforma Rai e attacca Cairo per i giudizi su Renzi