‘Messaggero Veneto’ primo quotidiano su Snapchat con gli studenti

Il Messaggero Veneto dopo Facebook, Twitter, Youtube e Instagram apre il suo profilo Snapchat. E lo fa con la voce degli studenti. È il primo quotidiano italiano a coinvolgere i ragazzi di medie e superiori nella gestione di un profilo Snapchat.

Il social fondato da Evan Spiegel ha quasi raggiunto in Italia il milione di utenti, arrivati a quota 200 milioni nel mondo. È il social dei millennials, con il 23% dei suoi utenti nella fascia 13-17 anni, e il 37% in quella 18-24.
Il Messaggero Veneto da oltre quindici anni porta avanti il progetto Messaggero Scuola con due redazioni di studenti, a Udine e Pordenone, che realizzano un inserto settimanale per il quotidiano cartaceo, e uno speciale online. Oggi hanno dato il via al profilo Snapchat del quotidiano e i protagonisti sono proprio i ragazzi delle scuole medie e superiori che compongono le due giovani redazioni. Gli studenti racconteranno ogni settimana le riunioni in cui preparano l’inserto e imparano a muoversi nel mondo del giornalismo. Con Snapchat avranno anche la possibilità di portare i lettori nelle redazioni dei giornalini scolastici e saranno i loro occhi, il loro sguardo, a raccontare piccoli e grandi eventi in città.
La redazione del Messaggero Veneto seguirà i ragazzi, li affiancherà e racconterà il loro mondo con il loro linguaggio. Un progetto che vuole essere un laboratorio, per gli studenti e per tutta la redazione.

Il link al profilo Snapchat
https://www.snapchat.com/add/messveneto

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast