La Bbc studia una piattaforma on demand per portare i contenuti della radio in tutto il mondo. Il dg Tony Hall: è una grande sfida su cui siamo già al lavoro

La Bbc vuole rendere accessibili i contenuti della radio in tutto il mondo. Lo ha confermato, dopo alcune indiscrezioni stampa, il direttore generale del gruppo, Tony Hall, a un evento di ‘Voice of the Viewer and Listener’.

 

L’idea è quella di realizzare una piattaforma on demand per i contenuti di Bbc radio simile ad iPlayer per i video, ha spiegato Hall. Ed è una delle “grandi sfide” su cui Hall ha messo al lavoro il suo team.

Il progetto, una sorta di “Netflix della parola parlata” aiuterà la Bbc a crescere oltre confine, ma anche a “diffondere la cultura e i valori britannici negli anni che abbiamo davanti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carcere ai giornalisti. Ordine alla Consulta: sanzione da cancellare.  Feltri: disgustato dall’incapacità del Parlamento

Carcere ai giornalisti. Ordine alla Consulta: sanzione da cancellare. Feltri: disgustato dall’incapacità del Parlamento

Rai2 compie 60 anni e il 4 novembre farà una festa condotta da De Martino

Rai2 compie 60 anni e il 4 novembre farà una festa condotta da De Martino

Gaming e eSport crescono su Twitter: +18% le conversazioni dall’anno scorso e 2 miliardi di tweet a tema gaming nel 2020

Gaming e eSport crescono su Twitter: +18% le conversazioni dall’anno scorso e 2 miliardi di tweet a tema gaming nel 2020