La Bbc studia una piattaforma on demand per portare i contenuti della radio in tutto il mondo. Il dg Tony Hall: è una grande sfida su cui siamo già al lavoro

La Bbc vuole rendere accessibili i contenuti della radio in tutto il mondo. Lo ha confermato, dopo alcune indiscrezioni stampa, il direttore generale del gruppo, Tony Hall, a un evento di ‘Voice of the Viewer and Listener’.

 

L’idea è quella di realizzare una piattaforma on demand per i contenuti di Bbc radio simile ad iPlayer per i video, ha spiegato Hall. Ed è una delle “grandi sfide” su cui Hall ha messo al lavoro il suo team.

Il progetto, una sorta di “Netflix della parola parlata” aiuterà la Bbc a crescere oltre confine, ma anche a “diffondere la cultura e i valori britannici negli anni che abbiamo davanti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti