“Youtube disiscrive le persone dai canali anche se loro non lo fanno”. Parola dello Youtuber da 50 milioni di seguaci, Felix Kjellberg. La replica della piattaforma: falso, rimuoviamo solo i sottoscrittori di spam

L’accusa che “Youtube disiscrive le persone dai canali anche se loro non lo fanno” è di Felix Kjellberg. Il campioncino ventisettenne di visualizzazioni sulla piattaforma di video che con il suo canale PewDiePie vanta 49,6 milioni di iscritti per un totale di circa 14 miliardi di visualizzazioni.

Ma ha minacciato di chiudere il suo canale “quando arriverà a 50 milioni di iscritti”, ricorda il ‘Corriere della Sera’, lamentando il fatto che i suoi video sono meno visti di un tempo.

Felix Kjellberg

“Dopo aver effettuato approfonditi controlli – replica Youtube – abbiamo riscontrato che non ci sono stare riduzioni del numero di iscritti al di là di ciò che accade normalmente quando gli utenti si disiscrivono dal canale o Youtube rimuove i sottoscrittori di spam”.

Il problema, però, secondo Kjellberg, è che Youtube premierebbe solo i video con i titoli ad effetto. Da qui l’idea di pubblicarne uno intitolato “Cancellerò il mio canale a 50 milioni”.

“Youtube ha risposto e sta indagando”, ha twittato per ora Kjellberg. D’accordo, ma solo “in parte”, l’italiano Claudio Di Biagio, secondo cui il sistema “favorisce solo i filmati più superficiali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Inpgi, continuano le tensioni. Crimi: grave che Governo non possa essere presente in Cda

Inpgi, continuano le tensioni. Crimi: grave che Governo non possa essere presente in Cda

Inpgi, Lorusso replica a Crimi: istituto nel mirino. Sostituire membri di nomina governativa è prerogativa dell’Esecutivo

Inpgi, Lorusso replica a Crimi: istituto nel mirino. Sostituire membri di nomina governativa è prerogativa dell’Esecutivo

Mediaset: dopo Dailymotion, anche Vimeo condannata a risarcire 5 milioni per pirateria

Mediaset: dopo Dailymotion, anche Vimeo condannata a risarcire 5 milioni per pirateria