Frena la crescita della spesa in adv nel 2017 (+3,6%). E il digitale supererà la televisione. Mentre la pubblicità su desktop comincerà a calare (INFOGRAFICHE)

Rallentamento in vista per la crescita della raccolta pubblicitaria mondiale nel 2017. La spesa in advertising, infatti, crescerà solo del 3,6% nel 2017, dopo aver chiuso il 2016 a +5,7%. E’ quanto si legge in una ricerca di Magna Global, l’agenzia posseduta da Interpublic Group.

Si tratta, spiega al ‘Wall Street Journal‘ Vincent Létang, executive vp for global market intelligence di Magna, “del più basso tasso di crescita fatto segnare negli ultimi 15 anni a livelli globale ad eccezione della grande recessione del 2008-2009”.

Nel 2017, inoltre, la raccolta digitale supererà quella della televisione con il 40% contro il 36% dei ricavi totali. Mentre il 2016 ha fatto segnare crescita zero per il desktop adv, che dal 2017 inizierà a calare irrimediabilmente, secondo Létang.


Per quanto riguarda gli Usa, precisa Létang, “la reazione dei mercati e l’indice di fiducia dei consumatori si sono attestati a buoni livelli anche dopo l’elezione di Trump, ma è presto per dire che è tutto ok”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Febbraio in leggera flessione (-0,3%) per la Go Tv. Dati Fcp: da inizio anno calo del 2,6% rispetto al 2018

Febbraio in leggera flessione (-0,3%) per la Go Tv. Dati Fcp: da inizio anno calo del 2,6% rispetto al 2018

La pubblicità sulla stampa cala anche a febbraio, -11,4%. Fcp: quotidiani -13,5%, settimanali -3,8%, mensili -11,5%

La pubblicità sulla stampa cala anche a febbraio, -11,4%. Fcp: quotidiani -13,5%, settimanali -3,8%, mensili -11,5%

Pubblicità digitale in lieve crescita a febbraio (+0,5%). Fcp: bene smartphone e smart tv, giù desktop. Da gennaio raccolta +2,6%

Pubblicità digitale in lieve crescita a febbraio (+0,5%). Fcp: bene smartphone e smart tv, giù desktop. Da gennaio raccolta +2,6%