Mercoledì in programma un incontro tra Trump e i rappresentanti delle società della Silicon Valley. Secondo indiscrezioni tra gli invitati anche i top manager di Alphabet, Apple, Fb, Microsoft, Amazon

Mercoledì 14 dicembre in programma alla Trump Tower un incontro promosso dal presidente eletto con i massimi rappresentati delle società della Silicon Valley. Tra gli invitati, secondo il sito Recode, i top manager di Alphabet, Apple, Facebook, Microsoft, Intel, Cico, Oracle e Amazon. All’incontro, secondo quanto aggiunto dal Wall Street Journal, dovrebbe prendere parte anche il miliardario Elon Musk, ceo di Tesla Motors.

“Ho in programma di dire al presidente eletto che siamo con lui e lo aiuteremo in ogni modo possibile”, ha spiegato Catz, ceo di Oracle, spiegando come interventi sulle tasse e negoziazioni di accordi commerciali migliori non possono che aiutare l’industria tecnologica, rendendola più competitiva.

Nella ffoto: Donald Trump, il ceo di Apple, Tim Cook; la cco di Facebook Sheryl Sandberg; e il ceo di Alphabet, Larry Page

Durante i mesi scorsi i rapporti tra queste aziende, molte delle quali si sono schierate apertamente a sostegno della candidata democratica Hillary Clinton, sono stati non particolarmente idilliaci, con Trump che ha più volte polemizzato contro di loro per vari motivi. Unica voce fuori dal coro quella di Peter Thiel, co-fondatore di Paypal, che ha sempre sostenuto il repubblicano e che, sostengono i media d’oltreoceano avrebbe firmato l’invito con il capo dello staff Reince Priebus e Jared Kushner, marito di Ivanka Trump.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Zelig sbarca su ViacomCBS Italia. Tra le altre novità autunnali The Roast of Italy, 16 anni e incinta ed Emas

Zelig sbarca su ViacomCBS Italia. Tra le altre novità autunnali The Roast of Italy, 16 anni e incinta ed Emas

Usa, l’amministrazione Trump contro i social: basta protezione legale, siano responsabili dei contenuti

Usa, l’amministrazione Trump contro i social: basta protezione legale, siano responsabili dei contenuti

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali