Audience cinema (Audimovie, dicembre 2016)

Aspettando il periodo natalizio, a un mese dalla chiusura d’anno il 2016 si conferma per il Cinema italiano un anno di crescita importante. Secondo quanto riportano i dati Audimovie, diffusi il 14 dicembre, gli undici cicli del 2016 (31/12/2015-30/11/2016) fanno registrare un incremento del +7,7% rispetto all’analogo periodo del 2015 (01/01/2015-02/12/2015). 94.362.329 le presenze registrate nel periodo considerato, di cui il 60,2% (56.798.222) riconducibili alle Sale delle Concessionarie di cui Audimovie certifica le presenze: Rai Pubblicità, Moviemedia, PRS.

Si conferma per esse l’incidenza delle diverse tipologie di complesso sul totale presenze. Multiplex con 8 o più schermi in testa col 55,7% dei biglietti, seguiti dai 3-5 schermi col 21,0 %, dai 6-7 schermi col 16,5%, dai 2 schermi col 4,3%, chiudono i monosala col 2,5%. I principali centri urbani avvalorano l’andamento positivo del mezzo confermandosi in crescita rispetto al 2015: Roma +5,9%, Milano +7,3%, Torino +4,9%, Napoli +4,9%, Firenze +10,2%.

Il podio dei film più visti negli undici Cicli rimane invariato: ‘Quo Vado?’ occupa dalla sua uscita il primo posto seguito da ‘Perfetti sconosciuti’, ‘Alla ricerca di Dory’.

Questi invece i migliori dieci del ciclo di Novembre: ‘Animali fantastici e dove trovarli’, ‘La ragazza del treno’, ‘Doctor Strange’, ‘Trolls’, ‘Non si ruba a casa dei ladri’, ‘Masterminds – I geni della truffa’, ‘In guerra per amore’, ‘Che vuoi che sia’, ‘Animali notturni’, ‘Inferno’.

Dati completi sul sito Audimovie.it

– Scarica il file con tutti i dati: numero dei complessi cinematografici, numero degli schermi, giorni per schermo, presenza per schermo, presenze complessive, presenza per film in 3D e top film a novembre (.xls)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto