Vivendi: su Mediaset nessun atto ostile, per noi un asset strategico. Su Premium abbiamo cercato un secondo accordo, ma non è andato a buon fine

Vivendi considera Mediaset come un “asset strategico”. Ma nessun commento sull’eventuale possibilità di salire a una quota superiore al 20%. A riferirlo l’agenzia Ansa, riprendendo una fonte di Vivendi interpellata a Parigi. “Vivendi è leader nel mondo dei media e dei contenuti. La nostra ambizione è di estendere e rafforzare le nostre posizioni in Europa del Sud che per noi è strategica e con cui condividiamo una stessa cultura. Per questo abbiamo deciso di rivelare questa quota di Mediaset. Per noi è strategico”.

(foto Olycom)

“Certamente non è stato sollecitato, ma non è un atto ostile”, ha continuato la fonte, ricordando che tra Mediaset e Vivendi c’era stato un partenariato, poi “fallito”. “Il business plan di Mediaset Premium non andava bene, abbiamo cercato un secondo accordo con il gruppo e gli azionisti, ma non è andato a buon fine”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto