Vivendi: su Mediaset nessun atto ostile, per noi un asset strategico. Su Premium abbiamo cercato un secondo accordo, ma non è andato a buon fine

Vivendi considera Mediaset come un “asset strategico”. Ma nessun commento sull’eventuale possibilità di salire a una quota superiore al 20%. A riferirlo l’agenzia Ansa, riprendendo una fonte di Vivendi interpellata a Parigi. “Vivendi è leader nel mondo dei media e dei contenuti. La nostra ambizione è di estendere e rafforzare le nostre posizioni in Europa del Sud che per noi è strategica e con cui condividiamo una stessa cultura. Per questo abbiamo deciso di rivelare questa quota di Mediaset. Per noi è strategico”.

(foto Olycom)

“Certamente non è stato sollecitato, ma non è un atto ostile”, ha continuato la fonte, ricordando che tra Mediaset e Vivendi c’era stato un partenariato, poi “fallito”. “Il business plan di Mediaset Premium non andava bene, abbiamo cercato un secondo accordo con il gruppo e gli azionisti, ma non è andato a buon fine”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez