- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

L’Irlanda ricorre contro la decisione Ue di richiedere ad Apple 13 miliardi di tasse non pagate. Dublino: interferenza nella sovranità nazionale

Il governo irlandese annuncia il suo ricorso contro la decisione della Commissione europea che ha chiesto alla Apple la restituzione di 13 miliardi [1] di euro in imposte non versate al fisco di Dublino. In un comunicato del ministero del Tesoro irlandese, spiega Ansa, si afferma che si tratta di una interferenza nella sovranità nazionale e che Bruxelles avrebbe avuto una comprensione errata di come funziona la tassazione delle multinazionali.

[2]

Nella foto, in alto il commissario Antitrust Ue, Margrethe Vestager; sotto, a sinistra il ceo di Apple, Tim Cook; a destra: il ministro delle finanze irlandese, Michael Noonan