Da Vivendi gravi irregolarità su Mediaset, dice Fininvest. Nessun profilo di intervento verrà trascurato, sia sul piano penale che civile

“Con il suo annuncio, Vivendi prosegue in una strategia molto aggressiva che, mossa dopo mossa, non fa che confermare tutte le irregolarità e le gravi violazioni evidenziate da Fininvest nelle denunce e negli esposti presentati alla Procura della Repubblica e alla Consob”. Fininvest, in una nota ha commentato così l’annuncio di Vivendi di voler salire fino al 30% del capitale di Mediaset. “Nessun profilo di intervento verrà trascurato”, ha ribadito la holding della famiglia Berlusconi, annunciando altre azioni giudiziarie “sul piano sia penale che civile e amministrativo”.

Marina Berlusconi (foto Olycom)

Intanto secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa nella serata di ieri, 19 dicembre, una convocazione per i rappresentanti di Vivendi da parte della Consob sarebbe già partita e l’audizione si potrebbe tenere prima di Natale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato