Per il terzo anno consecutivo anche il 2017 sarà positivo per il mercato pubblicitario, dice il presidente Upa Sassoli. Stimata una chiusura al +2%

“Per il terzo anno consecutivo, anche il 2017 avrà un segno più, le nostre previsioni ci portano a ritenere che il mercato chiuderà con un +2%”. A dirlo il presidente dell’Upa, Sassoli de Bianchi, rendendo note le stime interne sulle previsioni di chiusura del mercato pubblicitario nel 2017. Il 2015 è stato l’anno della inversione di tendenza, con un +1,7% rispetto a un prolungato periodo negativo.

Il presidente di Upa, Lorenzo Sassoli de Bianchi (foto Olycom)

Il 2016 è stato l’anno della ripresa, si è avvantaggiato di tutti gli effetti propulsivi degli anni pari (europei di calcio, olimpiadi, expo) e chiuderà come previsto sopra il 3%. Il 2017, nonostante si confronti con un anno pari, e nonostante un clima di incertezza che non accenna a diminuire, chiuderà a +2% e ciò è senz’altro un buon indicatore  di un mercato che ha voglia e spazio per crescere.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato