Il Cdr di Radiocor preoccupato per il rinvio del piano industriale. L’agenzia del gruppo Sole 24 Ore: ai piani alti qualcosa ancora non va, clima autodistruttivo

“Il Cdr prende atto del rinvio a nuovo delle perdite ex articolo 2446 del Codice Civile. Tuttavia non si può non rimanere perplessi di fronte all’ennesimo rinvio del piano industriale su cui gravano ancora numerose incognite. È il segnale chequalcosa – per usare un eufemismo – ai piani alti ancora non va. Così come non va il clima nelle redazioni: un’atmosfera pesante, lasciatemi dire, da ”cupio dissolvi”, che non fa bene né a noi che lavoriamo dentro il gruppo né ai lettori”. E’ il messaggio del cdr di Radiocor, l’agenzia del gruppo Sole 24 Ore, letto in assemblea dal giornalista Dario Pollice.

“Auspichiamo che manager e azionisti – sottolinea – prendano atto di questa situazione e vi pongano rimedio il prima possibile altrimenti ogni tentativo di rilancio del gruppo non può che partire zoppo”. Il Cdr “ribadisce quindi ancora una volta la propria convinzione che per un gruppo editoriale specializzato nell’informazione economica-finanziaria, il ruolo dell’agenzia così come quello delle testate informative e specializzate siano fondamentali e possano rappresentare uno dei motori di rilancio”. (AdnKronos)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez