Scongiurato il fallimento per Antennatre. L’emittente acquisita da Rate Veneta

Dopo anni di crisi e il fallimento in continuità che scadeva il prossimo 31 dicembre, Antennatre è stata acquisita da Rete Veneta. Nasce così il più grande gruppo televisivo privato del Nord Est all’interno di un progetto editoriale che si pone l’obiettivo di rilanciare il settore puntando sull’informazione territoriale.
Molto soddisfatti il Sindacato giornalisti Veneto e il Sindacato lavoratori comunicazione/Cgil di Treviso per questa operazione “che si traduce nel salvataggio di 36 posti di lavoro, tra giornalisti e tecnici, sui 54 totali, e che consente alla storica emittente trevigiana di continuare a trasmettere, arricchendo il panorama informativo disponibile per i cittadini veneti”.

“Un doveroso ringraziamento”, concludono Sgv e Slc Cgil, nella nota ripresa sul sito della Fnsi, “va ai lavoratori, al Cdr e alla Rsu, che con grande sacrificio non si sono mai sottratti alle loro responsabilità, garantendo ogni giorno le loro prestazioni nonostante nell’ultimo anno abbiano ricevuto solo tre stipendi. Senza dimenticare la collega giornalista che con coraggio si è assunta l’onere di dirigere le testate giornalistiche in questa complicatissima fase di transizione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola oggi a Milano. Disponibile per tutti subito in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola oggi a Milano. Disponibile per tutti subito in edizione digitale

La Stampa, accordo per ridurre i costi: 1 anno solidarietà al 15%, forfetizzazione straordinari, stabilizzazione contratti, taglio collaborazioni

La Stampa, accordo per ridurre i costi: 1 anno solidarietà al 15%, forfetizzazione straordinari, stabilizzazione contratti, taglio collaborazioni

Anzaldi scrive a ‘Prima’: propone la riforma Rai e attacca Cairo per i giudizi su Renzi

Anzaldi scrive a ‘Prima’: propone la riforma Rai e attacca Cairo per i giudizi su Renzi