Il 93% degli internauti guarda video almeno una volta al mese. I dati GlobalWebIndex: il maggior consumo nella fascia 25-34 anni; in America Latina e Medio Oriente la fruizione più alta (INFOGRAFICA)

Lo scorso giugno Nicola Mendelsohn, vp Facebook Emea, ha profetato che entro 5 anni il social fondato da Mark Zuckerberg diventerà completamente mobile e video. In attesa di capire se davvero tra qualche anno ci sarà questa radicale trasformazione, quello che è certo è che ultimamente i video, a cominciare soprattutto dai contenuti  live, sono diventati un requisito basilare per i social network,e una direzione di sviluppo da seguire per tutti quei siti che cercano di allargare la propria audience.

Secondo i dati raccolti nell’ultimo quadrimestre dell’anno da GlobalWebIndex, il 93% degli internauti oggi guarda contenuti video almeno una volta al mese. Il maggior consumo di questi contenuti si registra tra i più giovani, e in particolare tra i millennials, d’età compresa tra i 25 e i 34 anni. America Latina, Medio Oriente e Africa le zone dove la fruizione è più alta.

Ecco l’infografica riassuntiva elaborata da GlobalWebIndex:

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> 17 giugno </strong> Nel Totti day, Diane Keaton precede Vasco e Porro batte Sottile e Lerner

17 giugno Nel Totti day, Diane Keaton precede Vasco e Porro batte Sottile e Lerner

Luca Speciani è il nuovo direttore del mensile L’Altra Medicina Magazine

Luca Speciani è il nuovo direttore del mensile L’Altra Medicina Magazine

Calcio femminile, Francia 2019 verso il record mondiale di ascolti in tv

Calcio femminile, Francia 2019 verso il record mondiale di ascolti in tv