Dopo il caso ‘Parliamone Sabato’, non ci saranno cambi di direzione, dice il dg Rai, Campo Dall’Orto. Un errore ritenere il contenuto accettabile

Condividi

Con la lista sulle ‘donne dell’Est’ proposta a Parliamone sabato, chiuso fra le polemiche, è successa “una cosa che non dovrebbe mai avvenire: abbiamo mancato alla nostra missione”. Lo ha ripetuto oggi il dg Rai, Antonio Campo Dall’Orto, a margine dell’anteprima del film tv di Marco Tullio Giordana ‘I due soldati’.

La Rai, ha ribadito, sta ripensando al palinsesto autunnale come “avviene ogni anno in questa stagione” e quanto è successo sarà di ispirazione “rispetto a quanto stiamo costruendo e andiamo a costruire”. Il dg, spiega l’agenzia Ansa, ha però smentito con un laconico “no” che si pensi a cambi nelle direzioni.

Nel caso di ‘Parliamone sabato’, ha aggiunto il dg, “la catena del comando che abbiamo analizzato è stata rispettata. Il tema che è emerso è di ordine diverso”.

Quindi il problema non è stato di omesso controllo: “l’errore – ha aggiunto – è stato ritenere che il contenuto fosse accettabile”. Per questo è essenziale, e lo è per “ogni organizzazione editoriale avere una cultura condivisa che dialoga qualunque cosa tu faccia, e serva anche ad altri partner. Cosa – ha concluso – che avviene quotidianamente nella quasi totalità delle nostre attività”.