Il falso scoop della Cnn sul Russiagate costa il posto a tre giornalisti. Esulta il presidente Trump: wow, sono tutte fake news! La nota dell’emittente

Tre giornalisti di punta della Cnn si dimettono per l’articolo pubblicato online che ipotizzava legami con il Cremlino da parte di Anthony Scaramucci, membro italo-americano del team di transizione dell’amministrazione Trump. Il presidente Usa esulta su Twitter: “Wow!”, “tutte fake news”.

 

A dimettersi sono stati l’autore Thomas Frank (candidato in passato al premio Pulitzer), Eric Lichtblau (ex ‘New York Times’ e Pulitzer nel 2006) e Lex Haris, a capo del team investigativo della Cnn.

Il pezzo incriminato citava una fonte anonima secondo cui la commissione Intelligence del Senato stava indagando sui rapporti di Scaramucci con un fondo di investimento russo legato a una banca controllata dal Cremlino.

Il pezzo “non soddisfa gli standard della Cnn”, spiega l’emittente in una nota, spiegando perché è stato messo offline e scusandosi con Scaramucci.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

<strong> 1 giugno </strong> Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo

1 giugno Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo