Twitter al lavoro su un bollino per contrassegnare i cinguettii contenenti ‘fake news’

Dopo Facebook e il suo decalogo per aiutare a riconoscere le ‘fake news’, anche Twitter sarebbe al lavoro sul tema. Secondo il Washington Post, il sito di microblogging starebbe pensando a un bollino per contrassegnare i contenuti ritenuti falsi. La nuova funzione – che si inserisce nelle iniziative messe in campo per limitare gli abusi sulla piattaforma – al momento sarebbe in fase sperimentale, e lo strumento scelto potrebbe essere una specie di pulsante inserito nel menu. Al momento, mentre dalla compagnia non arriva nessun commento o smentita ufficiale, non è chiaro come potrebbero essere coinvolti gli utenti in modo attivo, mentre secondo il giornale un aspetto tecnologico messo in campo dalla piattaforma potrebbe essere l’uso di un software di intelligenza artificiale che ricerca e individua segnali inequivocabili.

Jack Dorsey (foto Olycom)

Recentemente il rapporto Reuters sull’informazione ha messo in luce una flessione della fiducia dei lettori e degli utenti nei confronti di social network proprio per la diffusione virale di notizie false.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini