L’Agcom lancia la prima mappa italiana della banda larga. Consultabile online da pc e smartphone

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni realizza il primo sistema di mappatura nazionale delle Reti di accesso ad Internet. Lo comunica la stessa Agcom spiegando che “tale sistema, consultabile sia da Pc sia da smartphone all’indirizzo www.agcom.it/broadbandmap, fornisce informazioni dettagliate sulle infrastrutture e sui servizi disponibili sull’intero territorio nazionale”.

I dati sono reperibili e scaricabili “tramite un sistema semplice e intuitivo, grazie al quale gli utenti potranno autonomamente ed in qualsiasi momento analizzare lo stato di sviluppo dell’offerta di accesso ad Internet relativa al proprio indirizzo di residenza nonché effettuare valutazioni comparative sulle diverse tecnologie e velocità disponibili”.

La broadband map, prevista dal decreto Salva Italia, costituisce uno strumento destinato agli operatori per definire i propri piani di investimento nonché alle Istituzioni per elaborare soluzioni innovative volte a colmare il divario digitale in relazione alla banda larga e ultralarga. Per quanto riguarda le infrastrutture, la mappatura fornisce dati sulle coperture e sulle reti in rame e fibra ottica, in tecnologia wireless e sulle reti mobili. Quanto ai servizi il sistema offre invece l’indicazione delle velocità delle reti fisse in rame e il dato sul numero di abbonamenti ad Internet nazionali, regionali e provinciali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti