Il 15 settembre torna in edicola il quotidiano ‘Il Romanista’ diretto da Tonino Cagnucci

Ritorna in edicola a partire dal 15 settembre, dopo oltre tre anni dalla sua chiusura, “Il Romanista”, l’unico quotidiano al mondo dedicato a una squadra di calcio. La direzione del giornale, che non beneficerà dei contributi pubblici all’editoria, è stata affidata a Tonino Cagnucci, storica firma del quotidiano, che ha voluto nella sua squadra nomi noti della vecchia testata e giornalisti autorevoli nel campo dello sport, della politica, dell’economia, della cronaca e dell’attualità.

Tonino Cagnucci

Tonino Cagnucci

L’operazione editoriale  – si sottolinea in una nota ripresa da Roma24  – e’ stata realizzata, attraverso l’acquisto del marchio e dell’archivio storico del quotidiano “Il Romanista”, dalla società Iniziative Editoriali (che già dal 2015 cura la raccolta pubblicitaria del quotidiano “Editoriale Oggi”), assistita dall’avvocato Valerio Tallini. Iniziative Editoriali, che curerà in esclusiva la raccolta pubblicitaria anche de “Il Romanista”, ha poi affittato la testata a una nuova cooperativa (presieduta dal commercialista romano Marco Pochetti), che si occuperà dell’edizione del quotidiano cartaceo e del sito web.

Il ritorno in edicola del quotidiano sarà preceduto da una campagna promozionale con affissioni, spot (radiofonici e televisivi) e annunci web. (…)

ALTRE
Futbol Club Barcelona

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti