Amazon e Microsoft fanno dialogare Alexa e Cortana. I rispettivi assistenti vocali comunicheranno tra loro. Una risposta all’alleanza Google-Walmart sull’ecommerce. Bezos: c’è spazio per tutti

Alexa e Cortana comunicheranno tra loro. Lo rendono noto Amazon e Microsoft, che hanno deciso di rendere compatibili tra loro i rispettivi assistenti vocali, cioè le app intelligenti che possano affiancare, aiutare e consigliare (acquisti online compresi) i consumatori digitali, parlando loro con un linguaggio naturale.

L’alleanza tra Amazon e Microsoft sugli assistenti vocali fa seguito a quello annunciato da Google e Walmart, il colosso della grande distribuzione Usa per gli acquisti di beni alimentari.

Jeff Bezos, ceo e founder di Amazon (foto Olycom)

“Alexa potrà parlare con Cortana e Cortana con Alexa”, annunciano Amazon e Microfoft, le quali collaboreranno contro Google Home e in vista dell’arrivo di HomePod di Apple. Jeff Bezos, fondatore e numero uno di Amazon, assicura che sul mercato c’è posto per diversi assistenti vocali, “ognuno con le sue specificità e competenze”.

In base all’accordo tra Microsoft e Amazon, gli utilizzatori di Alexa potranno usare Cortana per accedere e gestire le mail, mentre quelli di Microsoft potranno usare Alexa per fare acquisti su Amazon e disporre di Echo, un dispositivo che serve per selezionare e aggiornare in casa l’ascolto della musica. “Per noi – spiega il numero uno di Microsoft, Satya Nadella – è fondamentale garantire ovunque l’accesso a Cortana”.

Satya Nadella, ceo di Microsoft

Satya Nadella, ceo di Microsoft (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid, la presidente della Commissione Ue, von Der Layen: piattaforma comune per dati e strategie per affrontare l’emergenza

Covid, la presidente della Commissione Ue, von Der Layen: piattaforma comune per dati e strategie per affrontare l’emergenza

TOP 100 SITI DI INFORMAZIONE- AUDIWEB wEEK 12-18/10. Quotidiani in forte crescita ma i picchi sono lontani. Primo Corriere, poi TgCom24

TOP 100 SITI DI INFORMAZIONE- AUDIWEB wEEK 12-18/10. Quotidiani in forte crescita ma i picchi sono lontani. Primo Corriere, poi TgCom24

Il 29 ottobre convegno Pwc sulle ‘azioni indispensabili per non soccombere’. Ne discutono Patuanelli, Beduschi, Cardani, Cerbone, Leone, Mauri, Josi

Il 29 ottobre convegno Pwc sulle ‘azioni indispensabili per non soccombere’. Ne discutono Patuanelli, Beduschi, Cardani, Cerbone, Leone, Mauri, Josi