A Frida Sciolla la carica di responsabile comunicazione e ufficio stampa in HarperCollins Italia

Nuovo ingresso in HarperCollins Italia. A partire dal 4 settembre Frida Sciolla assume la carica di responsabile comunicazione e ufficio stampa. Riportando a Sabrina Annoni, direttore editoriale dal giugno scorso, ha il compito di gestire le relazioni esterne e con i media.A Sciolla riporta invece Francesca Tommasi, a supporto delle attività di ufficio stampa, eventi e comunicazione corporate della casa editrice.

Frida Sciolla

Nata a Savona nel 1977, dopo una laurea in scienze della comunicazione presso l’Università di Bologna, ha lavorato alla prima edizione del master in editoria cartacea e multimediale diretto da Umberto Eco. Nel 2003 ha iniziato la sua esperienza professionale presso Bompiani lavorando come ufficio stampa e occupandosi dei principali scrittori italiani e internazionali, tra i quali anche Paulo Coelho, Joël Dicker, Jay McInerney, Umberto Eco, Andrea De Carlo, Sandro Veronesi, Svetlana Aleksievič ed Erica Jong. Nel 2012 è stata nominata responsabile ufficio stampa Bompiani.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch