L’Università Telematica Pegaso alla 74a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

L’Università Telematica Pegaso alla 74a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con Pegaso Cinema Days, tre intense giornate a scuola di cinema, rivolte gratuitamente a ragazzi over 18. A moderare gli incontri la giornalista Piera Detassis e Alessandra Tieri (capo ufficio stampa di Lucky Red). Il primo incontro ha avuto come obiettivo quello di raccontare ad una platea di ragazzi, i possibili comunicatori di domani, cosa si nasconde dietro la preparazione di una campagna promozionale, quali sono le professioni coinvolte, quali le competenze e quali gli strumenti. Due le case history: il film Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti e Jackie di Pablo Larrain.

Ma Casa Pegaso (Villa Il Nidiolo, Via Candia 14, Lido di Venezia) ospiterà durante tutta la kermesse anche numerosi eventi e le attività stampa di alcuni titoli della Mostra. Tra essi: Nico di Susanna Nicchiarelli, L’ordine delle cose di Andrea Segre, Una famiglia di Sebastiano Riso e Diva! Di Francesco Patierno.

Sarà, invece, inaugurata e aperta al pubblico venerdì 1 settembre la mostra fotografica SHUT Close Your Eyes, con gli scatti realizzati dal fotografo dei Divi Adolfo Franzò, ad occhi chiusi. Una selezione di 20 (dei 38 che fanno parte della collezione) celebri volti del cinema, e non solo, ritratti ad occhi chiusi. La Mostra è promossa da Marlù Gioielli.

“L’Università Telematica Pegaso presenta a Venezia, per la prima volta in Italia, Pegaso Experience un contenitore culturale innovativo che prende ispirazione dalla formula della Temporary University” – ha dichiarato il Presidente di Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino.

“Si tratta di una serie di appuntamenti di alta formazione, dei veri e propri focus su diverse tematiche, rivolti ai nostri studenti e non solo. Il primo, quello dedicato all’industria cinematografica, è dedicato a quanti desiderano impiegarsi in questo settore. In Casa Pegaso, tre masterclass in cui più che i modelli teorici saranno trasmesse lezioni pratiche e legate all’esperienza lavorativa di ciascun esperto. In particolare, sarà possibile ricostruire la lavorazione di uno dei film in gara al festival, attraverso il contributo di riprese video e interviste ai professionisti impegnati sul set, approfondendo i processi di creazione, produzione e postproduzione (regia, sceneggiatura, tecnici audio e video, costumi, trucco, ufficio stampa). L’obiettivo è di fornire un quadro d’insieme delle professionalità che concorrono alla nascita e al successo di un film.”

Partner dell’iniziativa, MYmovies, Chinotto Neri, Woolrich,My Style Bags Milano, Insal’Arte OrtoRomi, Montini Vini Bio& Vegan, Ottaviani, MarviseProraso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Presentato oggi alle 18 in streaming l’istant book ‘L’altro virus – Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid-19’

Presentato oggi alle 18 in streaming l’istant book ‘L’altro virus – Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid-19’

Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet