Assocom, Iab Italia e Upa partecipano allo European Viewability Steering Group. Obiettivo ridurre le discrepanze di misurazione per abbattere costi e complicazioni

Assocom, Iab Italia e Upa partecipano allo European Viewability Steering Group. Pubblicati i principi di misurazione europei per la viewability in linea con il Libro Bianco sulla comunicazione digitale. Lo scorso 10 agosto è stato lanciato lo European Viewability Steering Group (EVSG), un tavolo di lavoro europeo formato da Eaca, Iab Europe e Wfa e dalle associazioni nazionali di riferimento per i Paesi che hanno aderito direttamente: Italia (Assocom, Iab Italia, Upa), Regno Unito (Ipa, Iab Uk, Isba, Aop), Germania (Bvdw, Agof, Owm), Francia (Arpp, Geste, Iab France, Sri, Uda, Udecam).

Il primo output del tavolo è stato quello dei Principi di misurazione europei per la viewability che, ricorda una nota, sono già resi disponibili per il mercato. E a breve verrà  lanciato il secondo progetto di un framework di certificazione europeo per le società di misurazione della viewability, con il duplice obiettivo di ridurre le discrepanze di misurazione e garantire un processo di accreditamento pan-europeo, in grado di ridurre costi e complicazioni di molteplici accreditamenti nazionali.

Il framework di certificazione europeo diventerà operativo a seguito del perfezionamento di una Rfp (Request for proposal) per la ricerca di uno o più auditor tecnici e della costituzione dell’European Authority (Ea), gestita da Eaca e Iab Europe.

Nel frattempo l’Evsg lavorerà su sei moduli relativi alla misurazione, compresa la definizione di standard quantitativi di viewability più rigorosi.

Assocom, Iab Italia e Upa sottolineano come il nostro mercato si trovi in una posizione molto avanzata su questi temi, grazie al lavoro svolto con il Libro Bianco sulla comunicazione digitale, pubblicato alla fine di giugno e che vede la partecipazione di altre cinque associazioni. I contenuti del Libro Bianco del resto hanno tenuto conto fin dall’inizio di una stretta interlocuzione fra l’Italia e le associazioni europee e la piattaforma di lavoro nel nostro Paese intende svolgere un ruolo proattivo nei lavori europei dell’Evsg.

I rappresentanti italiani nello European Viewability Steering Group saranno Anthony Cardamone, in rappresentanza di Assocom, Daniele Sesini per Iab Italia e Alberto Vivaldelli per Upa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Barachini su Auditel-Censis: Rai deve valorizzare patrimonio culturale e identitario del Paese e contribuire a formare pensiero critico degli italiani

Barachini su Auditel-Censis: Rai deve valorizzare patrimonio culturale e identitario del Paese e contribuire a formare pensiero critico degli italiani

Ilaria D’Amico torna in tv a gennaio con un programma d’attualità in prime time su SkyTg24

Ilaria D’Amico torna in tv a gennaio con un programma d’attualità in prime time su SkyTg24