Con la settimana della moda arriva ‘Milano XL’, per mettere in mostra la creatività e il saper fare del made in Italy

Che la si legga come l’abbreviazione di extralarge oppure di execellent, la novità è che da questa edizione la fashion week milanese, dal 20 al 25 settembre, sarà affiancata dal nuovo progetto Milano XL – La festa della creatività italiana, che dal 16 al 26 settembre farà della città il palcoscenico delle tante produzioni di eccellenza che, al pari della moda, rendono il made in Italy unico per capacità creativa e di realizzazione di prodotti di alta gamma.

Nato dalla collaborazione tra il ministero dello Sviluppo economico, il Comune di Milano, Confindustria, Fondazione Altagamma e con il supporto dell’Agenzia Ice, Milano XL mette in mostra e illustra per i cittadini e per il pubblico internazionale della fashion week il saper fare della manifattura italiana attraverso sette grandi installazioni realizzate con la direzione artistica di Davide Rampello e l’ideazione scenografica di Margherita Palli.

Cristina Tajani, assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Milano, e Carlo Capasa, il presidente della Camera nazionale della moda

“Un’importante e piacevole novità, resa possibile da un coordinamento di sistema sul quale intendiamo andare avanti”, ha commentato l’assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Milano, Cristina Tajani, alla presentazione questa mattina a Palazzo Marino della settimana della moda. Con lei il presidente della Camera nazionale della moda, Carlo Capasa, che ha osservato: “Vedo un cambio di passo nel rapporto tra il sistema della moda, il governo e il ministero dello Sviluppo economico”. Capasa ha sottolineato che il settore ha ripreso a crescere e che gli “84 miliardi di fatturato complessivo stimati per quest’anno nel 2018 si prevede aumenteranno del 3%”. E ha ricordato: “Siamo la seconda economia del Paese: sulla bilancia attiva dei pagamenti che l’anno scorso era di 52 miliardi la moda pesava per 25”.

A conferma di come il riconoscimento del valore economico del settore stia portando a un nuovo spirito di collaborazione tra la Camera della moda e le istituzioni, sono attesi a Milano il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, il vice ministro Ivan Scalfarotto, il presidente dell’Ice Michele Scannavini per la serata di chiusura della fashion week, il 24 settembre, quando alla Scala si svolgerà la prima edizione dei Green Carpet Fashion Awards che premieranno sia brand affermati sia giovani talenti. Gli Oscar della moda sostenibile, li ha definiti Capasa, che del tema della sostenibilità ha fatto uno degli assi portanti della Camera della moda.

Nella stessa serata verrà assegnato anche il premio Franca Sozzani Gcc emerging designer of the year, intitolato alla direttrice di Vogue Italia scomparsa lo scorso dicembre: tra centinaia di candidati ne sono stati selezionati cinque e il vincitore avrà l’opportunità di presentare la propria collezione all’edizione di febbraio 2018 di Milano Moda Donna.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020